Chi siamo

Rinascimento Green è una iniziativa indipendente nata in Italia nel luglio 2019;

ha lo scopo di mettere insieme vari pezzi della società civile per promuovere, attraverso un percorso di partecipazione popolare, un Green new Deal dal basso.

In tutto il mondo, oggi, si stanno sviluppando processi simili che vanno verso la stessa direzione, in Italia questo progetto è coordinato da Stephanie e Sara.

info@rinascimentogreen.it

Partecipazione e conoscenze
per un processo che parta dalle persone

Pilastri

  1. Il piano di transizione avrà due scopi: da una parte il contenimento del riscaldamento entro 1,5 gradi nel minor tempo possibile e dall’altra la creazione di nuovi posti di lavoro, una maggiore parità di reddito, occupazione e resilienza sociale. Questo piano è allo stesso tempo un piano per il clima e un piano per le persone.
  2. Creare resilienza è considerato importante tanto quanto la riduzione delle emissioni.
  3. Questo progetto è indipendente, non legato a nessun partito specifico e intende coinvolgere ogni settore della società. Il processo e il coordinamento del piano quindi saranno indipendenti e radicati nella società civile. Il progetto si chiamerà Rinascimento Green e sarà composta da una coalizione informale di partecipanti impegnati a sviluppare una grande consultazione popolare, creare il piano e fare pressione affinchè venga adottato, si tratta di un coordinamento unito da una serie di principi e metodi condivisi.
  4. Si riconoscono nell’educazione e nella discussione due componenti fondamentali per creare consapevolezza e fare pressione affinché un piano per un Green New Deal diventi una priorità per la politica.
  5. La stesura del piano metterebbe insieme competenze tecnico-scientifiche e input che vengono dalla società civile.
  6. Questo sarà il contributo del nostro paese, ma tutti nel mondo devono fare la propria parte; da decenni è chiaro che il petrolio fa male all’ambiente così come alla società che a causa sua ha promosso e subito guerre. La stessa cosa vale per il gas. Si chiede dunque la cessazione immediata dei sussidi pubblici alle energie fossili e la ridestinazione di questi a politiche inclusive di giustizia sociale e climatica